Il topic dell'hardware

Discussion in 'MAIN FORUM-ITALIANO' started by Stefano, Jul 13, 2017.

  1. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Visto quello che sta accadendo, apro questo topic specifico per parlare di hardware, poi se necessario creeremo direttamente una sezione apposita;)
    Chi segue un poco l'andamento della tecnologia alla base dei nostri computer saprà già che mai come adesso il mercato è stato così in fermento. Non è tanto perché ci siano stati balzi in avanti significativi nella tecnica o nelle prestazioni, quanto per il fatto che essendo tornata una sana competizione nel settore, oggi è possibile acquistare hardware eccellente a un prezzo veramente accessibile, il che si tradurrà per noi in meno spesa per i nostri sistemi e tempi di calcolo più veloci.
    Mi piacerebbe spiegarvi in dettaglio tutto ciò che è accaduto, quello che sta accadendo, e quello che accadrà a breve, ma tanto per cambiare mi trovo a corto di tempo.. il minimo che possa fare è allegarvi qualche link per farvi un'idea, se avete domande chiedete pure;)

    http://www.anandtech.com/show/11636/amd-ryzen-threadripper-1920x-1950x-16-cores-4g-turbo-799-999-usd
    http://www.anandtech.com/show/11544/intel-skylake-ep-vs-amd-epyc-7000-cpu-battle-of-the-decade
     
  2. dadde

    dadde 3DRnB Graduates March 2017

    anch'io sto seguendo con attenzione l'argomento...non nascondo che mi lecco i baffi al pensiero del Ryzen 16 cores da utilizzare come slave per il calcolo:p

    EDIT: intanto ne approfitto per un'errata corrige nel mio benchmark del Ryzen 1800x che ho indicato erroneamente in 1934 punti....avevo scambiato un 6 per un 9,in realtà i punti sono 1634 incrementati a 1648 con il penultimo BIOS della mia MoBo (che oltretutto ha velocizzato i già ridotti tempi di avvio e spegnimento)
     
    Last edited: Jul 14, 2017
  3. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Anche io sto aspettando i Threadripper 16core per aggiornare gli slave, oltre 3000 punti!
     
  4. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Aggiorno il topic per chi fosse interessato o per chi volesse seguire la mia strada.
    Con i Threadripper oramai prossimi all'arrivo sto per lanciarmi nell'acquisto e poi nell'assemblaggio di un paio di nodi di calcolo, adotterò questa configurazione:
    CPU AMD TR1950x 16core/32thread ~925€
    MOBO ASUS Prime x399 o Asrock x399 Taichi ~340€
    RAM 32GB DDR4 ~215€
    PSU 650W modulare ~95€
    Cooler a liquido ~100€
    SSD 128GB ~50€
    GPU la più economica sul mercato ~25€
    Varie ~30€
    Case PowermacG5 riciclato ~40€
    In totale poco sopra i 1800€ per ciascun nodo.
    Prevedo un leggero overclock a 4ghz per tutti i core che mi dovrebbe restituire oltre 3300 punti su Cinebench15. Una volta testato il tutto inizierò a mettere in vendita i vecchi nodi(circa 1100 punti CB ciascuno) e una volta venduti tutti assemblerò altri due slave.
    In totale entro qualche mese avrò a disposizione quasi 15000 punti(se ci aggiungo la mia workstation principale), quindi circa tre volte la mia capacità attuale.
     
  5. dadde

    dadde 3DRnB Graduates March 2017

    ciao Stefano,bella configurazione!
    anch'io ci sto pensando su ma credo che non faro' il passo nell'immediato futuro in quanto nei mesi scorsi ho già investito abbastanza per le mie tasche (ma se tutto va come deve allora novembre/dicembre potrebbe essere il momento di smembrare il 4770 e buttarci dentro la bestia)
    il case del G5 l'hai già modificato? c'è un bel lavoro da fare in quanto la mobo è sul lato sx e gli innesti sono tutti da rifare ex novo...il radiatore presumo dovrai appoggiarlo all'esterno
    riguardo al liquid cooling io avevo cito quest'articolo:
    http://www.hwupgrade.it/news/cpu/un...ecifico-per-cpu-ryzen-threadripper_70456.html
    occhio alla scelta dei moduli ram.....ma penso tu già sappia tutto:D
     
  6. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    La compatibilità di tutte le componenti me la verificherò con calma prima dell'acquisto(in realtà le MOBO neanche si trovano in Italia ancora, quindi farò con calma), intanto prendo subito i due processori perché li ho trovati a soli 925€.
    Ho già dimestichezza con le modifiche di case G5( http://forum.vrayforc4d.com/index.php?threads/14214/page-2 ), devo solo svuotare l'originale, saldare dei nuovi posts per avvitare la nuova scheda e assicurare l'uscita di cavo di rete e video, tutto il resto non mi serve;)
    Poi dovrò ristudiarmi come saldare il cablaggio col pulsante di accensione sul fronte.
    Per il radiatore avevo previsto intorno ai 100€ ma devo ancora decidere quale modello prendere, l'OC non sarà estremo ma in compenso vorrei qualcosa di molto silenzioso, se hai consigli saranno ben accetti!
     
    Last edited: Aug 13, 2017
  7. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Arrivato, il prodotto si presenta molto bene:
    IMG_6264.JPG IMG_6265.JPG
    Nei prossimi giorni mi arriverà anche la scheda madre che ancora non era in stock, nel frattempo ho già preparato il case.
     
  8. dadde

    dadde 3DRnB Graduates March 2017

    alla fine che scheda madre hai preso? l'asus?
    riguardo al cooling purtroppo non ho esperienza diretta di kit a liquido,mi sono sempre affidato ad ottimi dissipatori ad aria (thermalright ultra 120 extreme per il q6600,poi riutilizzato con l'i7 4770 / noctua nh-d15 per il ryzen) prinicpalmente per 2 motivi:
    1-la silenziosità,essendo installati dentro il case e con ventole di qualità+pannelli fonoassorbenti davvero non si sentono.I kit a liquido,per quello che ho visto da amici/colleghi hanno 2/3 ventole che essendo poste all'esterno risultano comunque un po'rumorose.
    2-la dissipazione,sono al momento convinto che un ottimo dissipatore ad aria,installato a dovere con case ben aerato è superiore o almeno pari ad un kit a liquido di media fattura.
    sicuramente riguardo la dissipazione i kit a liquido di fascia top hanno prestazioni migliori ma andiamo su altri costi.
    non escludo tuttavia di provare in futuro,intanto seguo il tuo work in progress con molto interesse ;)
    P.S.: bellissimo lavoro con qui case G5...io ne avevo uno ma l'ho venduto 2 anni fa,ora mi mangio le mani!
     
  9. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Anche io ho sempre usato Noctua e non posso che parlarne bene, quindi sul dissipatore sono ancora indeciso. Per ora costruisco un solo nodo, così se necessario potrò aggiustare il tiro quando assemblerò gli altri. Scheda madre per questo nodo ho scelto la più economica che ho trovato(al momento), la MSI gaming pro Carbon, per quello che mi serve ha fin troppo(ma per uso workstation probabilmente ne avrei scelta un'altra). Unica cosa che le manca è l'Ethernet a 10gb ma comunque per il momento non la userei, l'anno prossimo quando aggiornerò anche la mia workstation gli aggiungerò una scheda 10gb e via, tanto oramai sono a buon mercato.
    Per il futuro i case di G5 li trovi anche a meno di 50€ con un po' di pazienza, soprattutto se ripristini il sistema di areazione originale come ho fatto io sui vecchi slave sono molto efficienti.
     
  10. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Aggiorno il topic, finalmente oggi ho trovato tempo per assemblare il nuovo slave.
    Come scheda madre ho preso la Asus Prime X399, come cooler alla fine ho deciso di restare su un buon dissipatore ad aria(Noctua U14 con due ventole da 15 in modalità pull-push).
    Questa conversione da un case G5 usato è molto più spartana rispetto ai vecchi slave(foto sotto) dove avevo ripristinato il sistema originale del flusso d'aria( http://forum.vrayforc4d.com/index.php?threads/14214/page-2 )

    10.jpg

    Non avendo su questo nuovo case il deflettore originale e potendo contare su un miglior cooler, di sicuro non ci saranno problemi di ventilazione.
    Per l'alimentatore ho smontato quello della Corsair(CX650M) e l'ho inserito nell'alloggiamento della PSU del G5, sempre rimpiazzando la ventola originale con due ventole Noctua da server.
    Devo ancora creare il cablaggio per collegare il pannello frontale alla scheda madre, devo vedere se ritrovo il vecchio diagramma elettrico per saldare i cavi altrimenti smonto uno dei vecchi slave e lo faccio uguale.
    L'unico dubbio mi rimane con la RAM G.Skill, il produttore della scheda madre me la da come compatibile, ma essendo uscito un modello identico di memoria specifico per Threadripper fino a quando non accenderò e testerò il sistema non saprò se è tutto ok.
    Dopo domani installo il sistema operativo, proviamo un OC tra 3.9 e 4.0ghz e vediamo che punteggio tiriamo fuori da questo processore, se tutto va come spero dovrei ottenere il triplo della velocità rispetto ad un vecchio slave, intorno ai 3300 punti Cinebench.
    Quì una foto dell'interno(lo so... molto grezzo ma basta che funziona...), e il gigantesco cooler che in altezza è entrato per pochi millimetri:
    foto slave.jpg

    Quì invece una foto di gruppo, insieme agli altri fratellini:)

    foto di gruppo.jpg

    A proposito, come potete immaginare il mio piccolo studio comincia ad essere "intasato", quindi dalla settimana prossima inizierò a svendere i miei vecchi slave, anche se perfettamente funzionanti devo far posto a nuovi nodi... se qualcuno fosse interessato mandatemi un pm;)
     
    dadde, roberto, Loris and 2 others like this.
  11. dadde

    dadde 3DRnB Graduates March 2017

    ciao Stefano,bel lavoro!
    ...mi hai fatto tornare la voglia di smanettare,anche perchè nello studio dove lavoravo prima è morto l'ultimo G5 che avevano e mi regalano il "cadavere":D
    tra non molto quindi faro' lo stesso lavoro,traslocando momentaneamente il vecchio i7 4770 o se tutto va bene con un threadripper (devo pero' considerare che la scheda madre del threadripper ha innesti al case differenti dallo standard ATX....).
    come hai risolto la questione del pannello posteriore? l'hai mantenuto (e quindi facendo delle prolunghe dalla scheda madre al pannello esistente) oppure hai aperto un varco nel case?
    io pensavo inoltre di eliminare lo sportellino del cd/dvd e piazzarci un pannello frontale con porte USB3 e jack audio,sottile quanto basta da non dover modificare la feritoia del frontale
    P.S.: mi pare di aver capito che non hai i diagrammi delle connessioni...in allegato
     

    Attached Files:

    Last edited: Oct 12, 2017
  12. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Grazie mille, per i diagrammi li avevo già quelli, li avevo usati per i vecchi slave;) sulla nuova scheda madre l'attacco è un po' diverso e devo ancora creare il cablaggio, nel frattempo mi sto arrangiando col pulsante interno. Non usandolo come computer non ho bisogno di porte audio ecc, ma se ti interessa so per certo che online trovi anche i diagrammi per collegare la USB frontale e il jack. A differenza degli altri slave quì mi sono limitato a fare una piccola apertura sul retro, quel tanto che basta per USB e Ethernet. Anche per il retro volendo ci sono decine di soluzioni, dalle più raffinate e laboriose alle più essenziali, io ho puntato su quest'ultime visto che non avevo proprio tempo da dedicargli in questa occasione.
    Per attaccare la scheda madre è abbastanza semplice, una volta svuotato il G5, prendi un paio di pinze e fai leva su questi attacchi:
    IMG_6310.JPG
    Verranno via facilmente, ce ne sono di varie misure ma solo alcuni andranno bene come altezza, quindi tienili tutti. Prendi la scheda madre, attacchi la GPU, avviti tutti gli attacchi alla scheda madre e alloggi il tutto nel case del G5 fino a far combaciare l'uscita della GPU con gli slot posteriori del case. Prendi dei riferimenti sommari sulla posizione degli attacchi e li segni sul fondo del case. A questo punto prendi un taglierino e in corrispondenza della posizione degli attacchi crei dei piccoli solchi sull'alluminio in varie direzioni, serviranno per creare più attrito al momento dell'incollaggio. Crea dei piccoli solchi anche sulla base tonda degli attacchi, ora sgrassa bene il fondo del case e i singoli attacchi in modo da evitare residui(puoi usare dell'acetone che rimuove bene anche residui di precedenti adesivi), stendi uno strato abbondante di colla** in corrispondenza degli attacchi sul fondo del case, riavviti gli attacchi sulla scheda madre e anche su questi aggiungi una piccola quantità della stessa colla(piccola altrimenti cola sulla scheda madre, serve solo per legare meglio con la colla stesa sul fondo). Ora potrai alloggiare la scheda sul fondo aiutandoti sempre con l'attacco della GPU per trovare la giusta posizione. Una volta asciugata la colla sviti la scheda madre e per sicurezza puoi rinforzare le zone incollate con ulteriore colla, magari andando a ricoprire la piccola linguetta esagonale che sporge dagli attacchi. Fatto ciò sei quasi pronto.
    Per l'alimentatore invece hai varie opzioni, puoi prendere e metterlo così com'è, ma filosoficamente avere una ventola in posizione tradizionale che soffia sulla PSU l'aria calda proveniente dalla CPU mi sembra una bestialità, quindi su questo come sui vecchi slave ho smontato il case dell'alimentatore, gli ho tolto la ventola e l'ho alloggiato all'interno del case della PSU del G5, rimpiazzando ovviamente la ventola originale con due ventole da server posizionate sul fronte, anche quì puoi seguire lo stesso procedimento per attaccare la scheda madre, ricordati solo di isolare il fondo del case della PSU(puoi riusare il materiale dell'alimentatore originale volendo) e di ricollegare la messa a terra della presa elettrica.
    ** la colla è molto importante come puoi immaginare quindi non ti accontentare di adesivi qualunque. Io uso la JB-Weld, è una colla epossidica industriale specifica per metalli, è dello stesso tipo che si usa per unire le parti dei telai delle automobili sportive, una volta incollati gli attacchi dovrai fare un bel po' di forza per staccarli;) magari fai una prova con un solo attacco su un pezzo di alluminio per verificare la capacità di carico, tanto per scrupolo.
    Nel frattempo lo slave è operativo, ma devo ancora sistemare un po' di cose. Devo anche trovare il giusto compromesso tra clock e temperature, tra i vari test Cinebench sono oscillato tra i 3000 e i 3450 punti, ma devo ancora trovare il valore più stabile.
    La RAM di cui mi preoccupavo sembra funzionare bene, incluse le orrende lucine colorate(ho acquistato questo modello solo perché disponibile e relativamente economico e prestazionale), per fortuna c'è il case a coprirle, magari le metterò in mostra per il giorno di Natale insieme alle lucine dell'albero :D
     
  13. dadde

    dadde 3DRnB Graduates March 2017

    grazie per le dritte in merito all'assemblaggio,
    io penso che optero' per aprire un varco sul retro al fine di accedere facilmente a tutte le connessioni (anche se questo purtroppo rovina l'uniformità estetica del case),riguardo al fronte mi interessa mantenere solo il pusante di avvio,tanto la usb se non sbaglio è ancora la 1,troppo lenta.
    riguardo la scheda madre avevo visto anche come applicare un fianco di case riciclato che avrei..ma ATX quindi penso adottero' la tua soluzione visto che la mobo invece è una eatx.
    le ventole originali del g5 funzionano e vorrei utilizzarle visto che sono molto silenziose ma questo comporterà la modifica degli innesti...vediamo,tanto non ho fretta,devo ancora pianificare l'acquisto dell'hardware quindi sarà un lavoro molto lento e spalmato nel tempo.
    Ah...le lucine! anche la mia asus prime ha i led rgb,per fortuna c'è la possibilità di spegnerli tramite BIOS ma tu non hai scampo:D
    3450 punti cinebench è un bel traguardo se regge...a temperature come va sotto carico?
     
  14. Stefano

    Stefano 3DRnB Forum Admin Staff Member

    Le temperature sono ancora un'incognita, per il momento me le riporta correttamente solo se uso il profilo più lento per il processore, altrimenti se uso l'OC automatico o manuale mi riporta valori inverosimili, tipo 30° sotto carico... con il profilo base invece sembra funzionare e mi pare che giri intorno ai 60° a regime ma visto che in questo caso raggiunge solo i 3000 punti scarsi cercherò sicuramente di lavorarci su. Piccola rogna invece con la scheda madre(sembra comune anche ad altri modelli X399 della Asus), la ventola integrata arriva a girare intorno a 6000rpm, immagina il rumore... devo ancora trovare una soluzione duratura perché al momento nonostante gli smanettamenti ancora non sono soddisfatto, devo dire che sui vecchi slave avevo scelto una scheda specifica per workstation e il tutto mi sembrava nettamente più robusto e ben congegnato, alla faccia delle mille lucine che invece servono solo a rimbambirti...
     
  15. dadde

    dadde 3DRnB Graduates March 2017

    riguardo il rilevamento errato delle temperature questo era un problema congenito anche della mia mobo (con uno scarto addirittura dichiarato da asus di 20°) dovuto al bios acerbo...asus ultimamente ha il vizio di uscire sul mercato di fretta al fine di precedere la concorrenza...puo' rassicurarti il fatto che poi provvedono ad aggiornare il bios con numerosi bugfix incluso appunto quello del rilevamento delle temperature.Per analogia vedrai che con gli aggiornamenti del bios otterrai anche un incremento del cinebench e tempi di avvio del sistema ridotti,come è successo a me...certo che ste cose pero' fanno un bel po' arrabbiare.
     

Share This Page